Vai al Sito Ufficiale di Pagine Sì!

Perché in Italia c’è grande richiesta di consulenti digitali?

Da chi lascia il posto fisso a chi comincia da zero, un lavoro alla portata dei giovani.

Le offerte di lavoro nel campo della vendita diretta non sono mai mancate, neppure in tempi di crisi; ma c’è un settore che sta fiorendo negli ultimi anni soprattutto in Italia, quello della consulenza digitale.

Il nostro Paese è infatti molto in ritardo per quanto riguarda la digitalizzazione delle medie, piccole e micro imprese; si tratta però di una digitalizzazione ormai inevitabile per qualsiasi realtà, anche per chi in un primo momento pensava di poter continuare a mandare avanti il proprio business ignorando (o minimizzando) l’esistenza di internet. Per questa ragione le istituzioni, già da anni, tentano di introdurre strumenti che possano implementare le capacità digitali delle imprese, permettendogli di avvantaggiarsi dell’enorme potere del web; con l’ultimo “piano” governativo verranno stanziati per quest’obbiettivo quasi 50 miliardi di euro (leggi qui il nostro approfondimento), una cifra gigantesca e che avrà enormi effetti sul sistema economico.

In un sistema economico come il nostro, costituito da una miriade di piccole e piccolissime imprese con meno di 15 dipendenti e spesso a conduzione famigliare, il problema principale è nelle scarsa conoscenza della materia, un fattore che spinge gli imprenditori a investimenti poco oculati e mal-direzionati o, più spesso, a scelte conservative; così in Italia meno di un imprenditore su dieci stanzia un budget annuale dedicato al web, limitandosi talvolta a “interventi spot” privi di una strategia comunicativa che punti ai risultati.

Il ruolo strategico del Consulente Digitale

In questo contesto interviene oggi la figura del consulente digitale, moderna evoluzione del fu agente di commercio e che ormai prevede alcune conoscenze generali e specifiche che spaziano su più campi. Non si tratta più di vendere un sito internet o qualche annuncio online in maniera estemporanea: i consulenti digitali sono figure che, in autonomia, conoscono profondamente i clienti e i loro mercati, studiano le strategie dei concorrenti, propongono soluzioni di breve e lungo periodo monitorando i risultati e tenendo costantemente informate le persone che seguono. Un mestiere in cui continuare a studiare e informarsi su ogni novità diventa anche più importante che non avere un titolo di studio; quest’ultimo, nel mondo digitale, spesso appare infatti “vecchio” dopo pochi anni.

Alle spalle di queste figure in continuo aggiornamento vi sono infine piccole e grandi agenzie di comunicazione, in grado di partecipare a ogni possibile soluzione (e-commerce, app, video, articoli, eccetera) e di ottimizzare l’advertising in modo che gli investimenti “inviati in California” rendano al massimo. Il consulente digitale deve così scegliere la migliore azienda con cui collaborare, scegliersi i clienti, occuparsi della loro crescita grazie al web marketing.

Di annunci di lavoro in questo senso ce ne sono molti, ma un buon candidato deve stare attento a scegliersi aziende partner affidabili, che sappiano soddisfare il proprio cliente. Se siete interessati a una possibile collaborazione con noi di Pagine Sì! potete entrare in contatto con i nostri recruiter più esperti, senza impegno, cliccando qui.  

Condividi:

I Più RECENTI
ARTICOLI CORRELATI

Ti potrebbe interessare anche...

RESTA AGGIORNATO

Iscriviti alla Newsletter di Sì! Magazine

Niente spam, riceverai una mail al mese con i migliori articoli e le novità più interessanti per il tuo business.