Benvenuti su Sì! Magazine - il blog di pagine sì!

Trasformare documenti cartacei in digitali: una guida completa per smartphone

Google Drive

Utilizzare lo smartphone per convertire i documenti cartacei in file digitali è un processo semplice e intuitivo che offre l’opportunità di archiviare informazioni cruciali in formato PDF direttamente dal proprio dispositivo mobile. Questa pratica si rivela particolarmente utile per digitalizzare i documenti da entrambi i lati con estrema facilità. Diverse applicazioni, disponibili sia su Google Play Store che su Apple App Store, forniscono le funzionalità necessarie per portare a termine questa operazione in modo efficace.

Un’alternativa pratica è rappresentata dall’uso di Google Drive, un’applicazione spesso già installata su molti dispositivi, che permette di salvare in cloud foto e documenti digitalizzati. Google Drive offre la possibilità di migliorare la qualità visiva dei documenti catturati e di convertirli in PDF. Per i documenti stampati su entrambe le facciate, dopo aver processato una pagina, è possibile semplicemente toccare l’icona “+” per acquisire l’altra facciata. Completata la scansione, il file può essere salvato in PDF e conservato su cloud, assicurando la disponibilità del documento da qualsiasi dispositivo connesso a internet, inclusi i PC, facilitando così la gestione e la sicurezza documentale.

 

Applicazioni consigliate per la scansione tramite smartphone

Per coloro che cercano funzionalità più avanzate e desiderano ottimizzare l’efficienza della scansione documentale, le app specializzate come Adobe Scan rappresentano una scelta ideale. Questa app si specializza nella digitalizzazione di documenti di varia natura, inclusi quelli multipagina, e offre numerose funzioni utili. Gli utenti possono registrarsi utilizzando il proprio account Google o Facebook per accedere a tutte le caratteristiche offerte, tra cui varie modalità di scansione e la possibilità di attivare il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR). Tale funzionalità si rivela indispensabile per importare automaticamente dati da biglietti da visita nel contatto del dispositivo o per convertire documenti in testo modificabile.

 

Dal riconoscimento dei documenti all’elaborazione del testo: il potenziale di Adobe Scan

Adobe emerge non solo come un produttore leader nel settore del software grafico ma anche come pioniere nell’ambito del cloud computing e dell’intelligenza artificiale, con un’attenzione particolare verso soluzioni innovative per la gestione documentale. Un esempio emblematico di questa innovazione è rappresentato da Adobe Scan: Scanner PDF e OCR. Questa applicazione si distingue per la sua elevata precisione e capacità di eseguire il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) in una vasta gamma di lingue, inclusa l’italiano. Adobe Scan facilita l’acquisizione di testi da una varietà di supporti fisici, come lavagne, libri, documenti ufficiali, carte d’identità e biglietti da visita, offrendo un’interfaccia user-friendly che identifica automaticamente i bordi dei documenti e ottimizza le immagini per una visualizzazione nitida e chiara.

Dopo la cattura dell’immagine, Adobe Scan mette a disposizione dell’utente una serie di strumenti avanzati di modifica, che includono la possibilità di regolare la luminosità, applicare filtri specifici e utilizzare la funzione “Gomma magica” per rimuovere parti di testo non desiderate. Una volta perfezionata l’immagine, è possibile procedere con l’analisi OCR per trasformare l’immagine in testo, che può essere poi inserito direttamente in un documento editabile. L’applicazione è disponibile gratuitamente, ma propone anche opzioni a pagamento che offrono funzionalità aggiuntive, come la possibilità di esportare i documenti in formati diversi dal PDF, quali .doc o .xls, di combinare più file in un unico documento e di riconoscere il testo fino a 100 pagine in una sola volta.

Attraverso queste tecnologie avanzate, Adobe Scan rappresenta una soluzione completa per chi cerca un metodo efficiente, preciso e versatile per la digitalizzazione e l’elaborazione di documenti tramite smartphone. Queste applicazioni non solo facilitano la conversione dei documenti cartacei in formati digitali, ma amplificano anche la possibilità di interagire con il contenuto testuale in modi prima inimmaginabili, trasformando così radicalmente l’approccio alla gestione documentale in un’era sempre più digitalizzata.

Condividi l'Articolo:

Redazione
Redazione
Le persone del Sì! Magazine, il blog di Pagine Sì! dedicato alla realtà digitale. Scriviamo guide, informazioni, approfondimenti e notizie sul nostro mondo. Qui trovi le piccole e grandi storie di successo, gli importanti dibattiti sull’innovazione, i temi legati alla trasformazione digitale, gli strumenti utili legati alla tecnologia e al marketing.

richiedi consulenza gratuita

Imprenditore o Professionista? Sviluppa la tua Strategia Digitale

Se hai una Azienda o sei un Libero Professionista, approfitta della Consulenza Pagine Sì! per definire la tua Strategia di Comunicazione e Marketing Digitale.

Compila il Modulo di Richiesta e ti forniremo una CONSULENZA GRATUITA e senza impegno.

CONSULENZA_MAGAZINE