Benvenuti su Sì! Magazine - il blog di pagine sì!

WhatsApp sta sviluppando una nuova funzione di condivisione tra dispositivi vicini

Condivisione di file tra dispositivi vicini

Negli ultimi anni, la condivisione di dati tra dispositivi vicini è diventata una caratteristica sempre più importante nei sistemi operativi mobili. Ad esempio, Android ha introdotto la Condivisione nelle vicinanze, mentre i dispositivi Apple dispongono di AirDrop, e recentemente, con l’arrivo di iOS 17, anche di NameDrop per la condivisione dei contatti.

La novità è che Meta, l’azienda madre di WhatsApp, ha annunciato di voler contribuire a questa tendenza. Nell’ultima beta di WhatsApp per Android, è stata scoperta una nuova funzione denominata “People nearby” (Persone vicine) dai ragazzi di WABetaInfo. Sebbene attualmente non sia ancora disponibile per il pubblico, è stata attivata tramite un flag nel codice, suggerendo che potrebbe essere presto implementata.

 

Persone vicine: una nuova modalità di condivisione

Per utilizzare questa funzione, entrambi i dispositivi devono avere “Persone vicine” attivato. Gli utenti potranno facilmente condividere file con altre persone nelle vicinanze. Quando si desidera condividere un file, sarà necessario chiedere all’altra persona di avviare WhatsApp e di scuotere il telefono per visualizzare la richiesta di condivisione.

È importante sottolineare che la condivisione di file tramite questa funzione è protetta da crittografia end-to-end, garantendo la massima sicurezza e privacy. Inoltre, il numero di telefono rimarrà nascosto per fornire un ulteriore livello di protezione.

Non sarà necessario preoccuparsi di impostare un livello di visibilità, poiché sarete visibili solo alle persone che hanno attivato questa funzione. Ciò significa che non c’è rischio che qualcuno possa inviarvi file senza il vostro consenso.

Al momento, non sono ancora disponibili informazioni sulle dimensioni massime dei file che sarà possibile condividere tramite “Persone vicine“.

 

In attesa del test ufficiale

Come anticipato, questa funzione è ancora in fase di sviluppo e non è nemmeno disponibile nel canale beta. Ulteriori dettagli saranno resi noti nelle prossime settimane o mesi, quando WhatsApp avvierà il test ufficiale. Ma intanto c’è già molta curiosità per questa modalità di condivisione tra dispositivi vicini.

 

Condividi l'Articolo:

Redazione
Redazione
Le persone del Sì! Magazine, il blog di Pagine Sì! dedicato alla realtà digitale. Scriviamo guide, informazioni, approfondimenti e notizie sul nostro mondo. Qui trovi le piccole e grandi storie di successo, gli importanti dibattiti sull’innovazione, i temi legati alla trasformazione digitale, gli strumenti utili legati alla tecnologia e al marketing.

richiedi consulenza gratuita

Imprenditore o Professionista? Sviluppa la tua Strategia Digitale

Se hai una Azienda o sei un Libero Professionista, approfitta della Consulenza Pagine Sì! per definire la tua Strategia di Comunicazione e Marketing Digitale.

Compila il Modulo di Richiesta e ti forniremo una CONSULENZA GRATUITA e senza impegno.

CONSULENZA_MAGAZINE