Benvenuti su Sì! Magazine - il blog di pagine sì!

Meta innovazione: integrazione di WhatsApp con applicazioni di messaggistica esterna

WhatsApp per Android

In un mondo digitale in continua evoluzione, Meta è al passo con i cambiamenti imposti dal Digital Market Act, avviando progetti per l’integrazione di WhatsApp con servizi di messaggistica di terzi, come potenzialmente Telegram o Signal. Questo movimento strategico potrebbe trasformare il modo in cui comunichiamo, superando i confini tra diverse applicazioni.

Mentre l’ufficializzazione di tale compatibilità con Telegram rimane in sospeso, l’ipotesi che Telegram possa aderire a questa iniziativa è plausibile, vista la sua posizione di leader tra le applicazioni di messaggistica in Occidente, escludendo le super app asiatiche come WeChat.

Sebbene possa sembrare sorprendente, questo sviluppo è concreto. Da mesi, il team di Meta lavora sodo per rendere questa visione una realtà, come dimostrato da una recente demo rilasciata da SmartDroid che illustra le impostazioni WhatsApp per abilitare l’integrazione con le app esterne.

Come accedere alla nuova funzione

 

Per accedere a questa funzione, gli utenti dovranno navigare nelle impostazioni di WhatsApp, selezionare “Account” e attivare l’opzione dedicata all’integrazione con app terze. Questa caratteristica, tuttavia, non sarà attivata automaticamente per tutti gli utenti, ma richiederà un’azione esplicita. Un avvertimento chiarirà che WhatsApp non può assicurare l’uso dei dati da parte delle applicazioni esterne allo stesso modo di Meta, aumentando teoricamente il rischio di esposizione a spam o contenuti dannosi. Sebbene Meta non condividerà nome e foto del profilo, sarà comunque possibile ricevere messaggi da chi possiede il proprio numero telefonico, incluso chi è stato bloccato su WhatsApp.

Alcune funzionalità avanzate di WhatsApp, come i messaggi a scomparsa, gli sticker e le reazioni, non saranno disponibili per le chat integrate, che verranno gestite separatamente all’interno dell’app. Nonostante non sia stata annunciata una data specifica per il lancio, l’introduzione di questa funzione sembra imminente.

In aggiunta a questa significativa evoluzione, WhatsApp sta esplorando altre innovazioni, inclusa l’introduzione di capacità di intelligenza artificiale generativa per la personalizzazione delle immagini. Questo permetterà agli utenti di modificare lo sfondo delle foto, cambiarne lo stile o dimensioni direttamente dall’app, come evidenziato in anteprime condivise da WABetaInfo.

Questi sviluppi segnano un’era di apertura e interoperabilità nel mondo delle app di messaggistica, con Meta che guida il passo verso un futuro di comunicazione senza confini.

Condividi l'Articolo:

Redazione
Redazione
Le persone del Sì! Magazine, il blog di Pagine Sì! dedicato alla realtà digitale. Scriviamo guide, informazioni, approfondimenti e notizie sul nostro mondo. Qui trovi le piccole e grandi storie di successo, gli importanti dibattiti sull’innovazione, i temi legati alla trasformazione digitale, gli strumenti utili legati alla tecnologia e al marketing.

richiedi consulenza gratuita

Imprenditore o Professionista? Sviluppa la tua Strategia Digitale

Se hai una Azienda o sei un Libero Professionista, approfitta della Consulenza Pagine Sì! per definire la tua Strategia di Comunicazione e Marketing Digitale.

Compila il Modulo di Richiesta e ti forniremo una CONSULENZA GRATUITA e senza impegno.

CONSULENZA_MAGAZINE