Vai al Sito Ufficiale di Pagine Sì!

Fare video aziendali per promuovere la tua impresa

La comunicazione tramite video aziendali offre diversi vantaggi alla tua impresa, vediamo quali.

Realizzare video aziendali è un modo efficace per promuovere la tua impresa e renderla unica, raccontare i prodotti o servizi, comunicare con i clienti, coinvolgere il pubblico o formare il personale.  Se un tempo infatti le imprese non avevano bisogno di “fare del cinema” per posizionare la propria attività, oggi chi non ha dei video realizzati perde molte opportunità di business. La possibilità di comunicare in modo rapido e coinvolgente è ormai alla portata di quasi tutti grazie a tecnologie sempre più accessibili, con importanti conseguenze per chi vuole sfruttare il potenziale dei video per scopi di business.

 

Ridicoli balletti su Tiktok? No, non solo. 

Giovani e meno giovani prendono in mano il proprio smartphone e fanno un video, aggiungono i filtri, le tag, lo pubblicano poi in un mare fatto di amici, parenti, emeriti sconosciuti. YouTube, Instagram, Facebook… I video rimbalzano sulle chat private e nei gruppi, facendo numeri che spesso fanno impallidire anche la televisione nazionale.
Un fenomeno che è ancora in piena esplosione, come evidenziato in questo report che analizza i numeri della piattaforma di pubblicazione social Tiktok: in ogni parametro preso in esame osserviamo una crescita di almeno il 50% l’anno, con addirittura la metà dei “creators” (coloro che pubblicano video) che hanno meno di 25 anni.
Piaccia o non piaccia siamo in un nuovo mondo, ma guai a pensare siano solo balletti, ricette culinarie, performance di qualche genere. I nuovi canali di intrattenimento sono invece ricchi di opportunità. 

 

Fare video semplici non è sempre semplice.

Per realizzare un video tramite smartphone basta davvero poco, spesso solo un’idea, a volte neanche quella. Il risultato è spesso mosso, sfocato, determinato da inquadrature e luci sbagliate, scritte che non si leggono, un editing casareccio. A volte conta più l’emozione e così anche clip brutte, fatte male, possono avere un ciclo di vita di successo per quello che raccontano, più ancora di come lo raccontano.
L’effetto amatoriale è però molto difficile da costruire artificialmente e le imprese che decidono di fare video aziendali per promuovere l’impresa devono tenerne conto. Spesso ha più senso costruire una strategia video efficace e puntare a contenuti curati, di qualità, che posizionano l’azienda anche per come sono realizzati e non solo per ciò che raccontano. I video aziendali appunto, o “video corporate”; vediamo ora come realizzarne al meglio.

 

Primo, bisogna avere chiaro il pubblico dei nostri video.

Stai parlando ai tuoi dipendenti e il video rimarrà “interno” all’azienda? Oppure vuoi spiegare il funzionamento di un nuovo servizio aggiuntivo ai clienti? Vuoi invece raccontare la storia della tua attività così che sia a disposizione di qualsiasi stakeholder? Per prima cosa, come per qualsiasi azione di marketing, serve una strategia (clicca qui e cogli l’opportunità di richiederne gratuitamente una). Stabilito il pubblico devi individuare l’obbiettivo che ti  poni rispetto a esso. Un video interno può per esempio informare, motivare o fare entrambe le cose. Un video rivolto ai clienti può  coinvolgerli e spingerli ad acquistare ancora, oppure anche fornire loro informazioni utili e supporto tecnico. Come il pubblico, lo step dell’obbiettivo ti permette di valutare con attenzione il terzo aspetto da considerare prima ancora di cominciare le riprese: il costo.

 

Ecco quanto costa un video aziendale per promuovere la tua impresa.

Il prezzo medio di un video aziendale in Italia si aggira intorno ai tre, quattro mila euro. Questo almeno per le micro e piccole imprese e per gli studi professionali non particolarmente strutturati, mentre le aziende medio grandi arrivano a spendere cifre molto più alte. I costi, è chiaro, dipendono dalle risorse coinvolte, per cui un video che preveda per esempio la presenza di attori può diventare particolarmente oneroso. Realizzare invece un’animazione di pochi secondi, per esempio, porta i costi medi ad abbassarsi. Interrogata a riguardo, l’intelligenza artificiale chatGPT risponde così:

Il costo di un breve video aziendale può variare in modo significativo a seconda di diversi fattori, come la durata del video, la qualità delle riprese e del montaggio, il tipo di produzione (ad esempio, se si tratta di una produzione interna o di un’azienda esterna), la quantità di materiale grafico e animazione richiesta e altro ancora.

In generale, il costo medio di un breve video aziendale può oscillare tra i 500 e i 5.000 euro, a seconda dei fattori menzionati. Tuttavia, il costo effettivo potrebbe essere più alto o più basso a seconda delle esigenze specifiche dell’azienda.

Pagine Sì! è leader nella produzione di video aziendali, scopri qui le nostre soluzioni oppure richiedi subito una strategia gratuita personalizzata cliccando qui

Condividi:

I Più RECENTI
ARTICOLI CORRELATI

Ti potrebbe interessare anche...

RESTA AGGIORNATO

Iscriviti alla Newsletter di Sì! Magazine

Niente spam, riceverai una mail al mese con i migliori articoli e le novità più interessanti per il tuo business.