Vai al Sito Ufficiale di Pagine Sì!

Come ottenere pubblicità senza spendere soldi?

Le opportunità per professionisti e imprese passano per il coinvolgimento diretto dei clienti: ecco il trucco per avere pubblicità gratuita.

 

Quanto costa la pubblicità su internet? E quanto costa la pubblicità su giornali, radio e televisioni? La risposta è spesso, per molte imprese e professionisti, la stessa: costa troppo!
Però quasi ogni attività economica ha bisogno di fare pubblicità quindi conoscere i trucchi per ottenerne di gratuita può oggi risultare utile a tante persone.
Vediamo qui allora alcune cose che puoi fare da subito.

 

COME ORGANIZZARE I CONTENUTI

Innanzitutto è centrale che hai chiaro cosa pubblicizzi e come, ovvero le caratteristiche del tuo prodotto o servizio: i punti di forza, i problemi che risolve, i vantaggi che porta. Questi sono definiti “contenuti” e i tuoi contenuti saranno l’oggetto della tua pubblicità, il messaggio che andrai a veicolare. Organizzare bene i contenuti è infatti decisivo affinché ogni pubblicità, gratuita o a pagamento, possa risultare efficace e portare quindi risultati misurabili.

Attenzione qui: la stessa creazione e organizzazione dei contenuti è un’attività che bisognerebbe affidare a copywriter, grafici, web designer ed esperti di marketing; certo però che anche queste figure professionali hanno bisogno di un confronto con chi il prodotto o servizio lo conosce meglio di loro, ovvero hanno bisogno di te. È quindi possibile provare a creare contenuti senza l’ausilio delle tante professionalità che ne aumenterebbero la qualità e quindi la portata. A titolo di esempio un breve video che racconta un servizio specifico può essere realizzato da numerosi tecnici e con attrezzatura professionale, oppure può essere realizzato da chiunque e con il proprio smartphone: la differenza sarà evidente a tutti certo, ma sempre di contenuti stiamo parlando. 

 

COME AVERE SPAZI PUBBLICITARI GRATIS

Una volta costruiti e organizzati i contenuti viene appunto la fase che più appare difficile per chi non ha budget da investire in pubblicità, ovvero la fase di replicazione e moltiplicazione del messaggio. Gli “spazi pubblicitari” infatti, ovunque essi siano, hanno per definizione un costo e nessuno ti permette di inserire il tuo contenuto (annuncio o di diverso genere) in modo gratuito sui propri spazi. Per ottenere spazi pubblicitari in modo gratuito bisogna quindi ricorrere a diversi “trucchi”.

Molti professionisti e micro imprese italiane per esempio usano gli spazi considerati “personali” per fare attività di promozione gratuita, per farsi pubblicità. È il caso di chi riesce a ottenere clienti o a fare business passando molte ore al giorno sui social media, che siano quelli più dispersivi e dilettevoli come Facebook oppure quelli più professionali e dedicati come LinkedIn. Altri “spazi personali” sono per esempio le email e gli sms, ma non dobbiamo pensare che essi si limitino agli spazi digitali: anche l’ufficio, lo studio o il negozio sono tali, addirittura la cassetta delle lettere è uno spazio personale. In ognuno di questi spazi personali c’è un’opportunità di comunicazione e propagazione anche gratuita del proprio messaggio, eppure non è ancora sufficiente affinché essa sia considerabile come “pubblicità”.

 

COME COINVOLGERE IL PUBBLICO: GLI ESEMPI PRATICI

I propri spazi personali, sembra ovvio, ognuno li gestisce nei limiti della libertà stabiliti dal proprietario di quegli spazi. Mandare email o sms personalizzati con inserito il tuo messaggio, condividere informazioni sui tuoi social network o stampare un cartonato da esporre nel tuo negozio, inserire dati utili e possibilità di conversione negli spazi dove queste possono essere colte, sono solo alcuni dei modi in cui puoi trasmettere il tuo messaggio in modo gratuito (o quasi). Ma il “trucco” per trasformare questi messaggi in vera e propria pubblicità avviene quando poi i destinatari del tuo messaggio lo “sposano” e ne diventano addirittura “ambasciatori”.

Molti negozi di abbigliamento hanno per esempio ottenuto parecchia pubblicità gratuita semplicemente scrivendo con un pennarello indelebile sugli specchi dei camerini “Chiedi ai social come ti sta! Condividi il tuo outfit e inserisci il nostro hashtag: #nomedelnegozio”. Semplice vero, ma assai efficace. Un altro metodo facile e alquanto utilizzato è quello di fare piccoli regali promozionali a chi si rende nostro ambasciatore. “Condividi questo post sui tuoi canali social, vieni a trovarci e ottieni uno sconto”: a volte basta davvero poco per arrivare a platee estese e persone che non avremmo altrimenti raggiunto. Che sia offline od online, la logica è certo quella del passaparola, che declinata in chiave digitale può diventare davvero molto potente. 

 

RIASSUMENDO: COME FARSI PUBBLICITÀ GRATIS

Come prima cosa bisogna costruire e organizzare i contenuti in un messaggio. A quel punto il messaggio può essere veicolato in opportuni spazi dedicati non a pagamento. Infine è fondamentale coinvolgere le persone che sono interessate a quel messaggio, rendendo loro “ambasciatrici” del tuo stesso messaggio.

Se anche tu vuoi ottenere una consulenza gratuita per capire quanto costa costruire contenuti efficaci e quanto costa diffonderli sui diversi spazi pubblicitari contattaci subito e senza impegno cliccando qui.

Condividi:

I Più RECENTI
ARTICOLI CORRELATI

Ti potrebbe interessare anche...

RESTA AGGIORNATO

Iscriviti alla Newsletter di Sì! Magazine

Niente spam, riceverai una mail al mese con i migliori articoli e le novità più interessanti per il tuo business.