Benvenuti su Sì! Magazine - il blog di pagine sì!

Tim dice addio al rame, benvenuti nella nuova era della fibra ottica

fibra ottica

Nel panorama delle telecomunicazioni italiane, Tim si posiziona all’avanguardia annunciando la disattivazione definitiva delle sue prime centrali basate esclusivamente su tecnologia in rame. Questo importante passo verso il futuro segna l’avvio della transizione globale verso infrastrutture in fibra ottica, già presenti nelle aree interessate con una copertura integrale. Se la curiosità vi spinge a indagare sulla disponibilità del servizio fibra nella vostra zona, vi illustreremo come procedere per verificarla.

Gli utenti ancora agganciati a connessioni Adsl o similari, basate su rame, verranno progressivamente trasferiti a soluzioni in fibra ottica. La scadenza per questo significativo aggiornamento tecnologico è fissata per il 25 maggio 2024.

Questo processo di dismissione ha ricevuto il via libera da Agcom, che con la delibera 238/23/CONS, ha consentito la graduale eliminazione di circa 6700 strutture obsolete entro il 2028, riconoscendo l’obsolescenza della tecnologia in rame.

 

Ecco dove saranno disattivate le prime centrali

 

Le prime centrali a essere disattivate il prossimo 26 maggio si trovano in regioni chiave come Campania, Lazio, Toscana, e Veneto, segnando l’inizio di una nuova era digitale in queste località.

 

  • Campania: Calvizzano, Santa Maria La Carità, Giugliano in Campania, Ischia, Sarno, Brusciano, Bacoli, Somma Vesuviana, Pozzuoli, Giugliano in Campania, Pellezzano, Montecorvino Rovella, Castel Volturno, Capua e Santa Maria Capua Vetere.

 

  • Lazio: Roma (2), Ardea (3), Fonte Nuova (2), Monterotondo (2), Rieti, Pomezia, Anzio, Tivoli, Aprilia e Mentana (1)

 

  • Toscana: Lucca

 

  • Veneto: Verona, Sommacampagna e Selvazzano Dentro

 

La transizione al servizio in fibra ottica garantisce non solo una copertura estesa ma offre anche la possibilità di accedere a connessioni FTTH (fibra al domicilio) o FTTC (fibra fino al cabinet), a seconda delle infrastrutture esistenti. Gli utenti che attualmente dipendono da connessioni in rame saranno informati tramite comunicazioni inserite nelle fatture telefoniche, con l’invito a optare per soluzioni di connettività più avanzate entro il 24 maggio.

 

Tim: nuovi modem in comodato d’uso gratuito

Tim si impegna a facilitare il passaggio alla nuova tecnologia con assistenza dedicata, fornendo nuovi modem in comodato d’uso gratuito e garantendo la continuità del numero di telefono e delle condizioni contrattuali preesistenti. Anche gli utenti di altri operatori che sfruttano la rete Tim sono invitati a consultarsi con i propri fornitori di servizi per la migrazione.

L’abbandono della rete in rame a favore della fibra ottica rappresenta non solo un salto qualitativo in termini di prestazioni e affidabilità del servizio ma contribuisce anche alla riduzione del consumo energetico e dell’impatto ambientale, sottolineando l’impegno di Tim verso un futuro più sostenibile e connesso.

Condividi l'Articolo:

Redazione
Redazione
Le persone del Sì! Magazine, il blog di Pagine Sì! dedicato alla realtà digitale. Scriviamo guide, informazioni, approfondimenti e notizie sul nostro mondo. Qui trovi le piccole e grandi storie di successo, gli importanti dibattiti sull’innovazione, i temi legati alla trasformazione digitale, gli strumenti utili legati alla tecnologia e al marketing.

richiedi consulenza gratuita

Imprenditore o Professionista? Sviluppa la tua Strategia Digitale

Se hai una Azienda o sei un Libero Professionista, approfitta della Consulenza Pagine Sì! per definire la tua Strategia di Comunicazione e Marketing Digitale.

Compila il Modulo di Richiesta e ti forniremo una CONSULENZA GRATUITA e senza impegno.

CONSULENZA_MAGAZINE